Home » Colf e Badanti

Colf e Badanti

CCNL Colf e Badanti

CCNL Colf e Badanti - FEDER.CASA ROMA

Leggi il C.C.N.L. (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) per Colf e Badanti sottoscritto dalla FEDER.CASA, dall'U.P.P.I., dall'ARPE Federproprietà, dall''UNAI, dalla Confappi e dalla CONFSAL, per conoscere i diritti e i doveri nel rapporto di lavoro,  cliccando sul file in allegato. 

Rinnovo 2016 CCNL Colf e Badanti

E' stato rinnovato il CCNL Colf e badanti sia nella parte normativa che nelle tabelle retributive.

Per visionare il CCNL clicca sul file in allegato.

Assistenza Colf e Badanti

La FEDER.CASA CONF.S.A.L. è firmataria del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro "COLF e BADANTI", come parte datoriale e, nelle sue sedi svolge l'attività di assistenza, agli iscritti, per le seguenti pratiche:

 - Pratiche di assunzione: redazione contratto di lavoro individuale, compilazione e invio denuncia di assunzione ad INPS, INAIL e Centro per l'Impiego;
Contabilità: predisposizione della busta paga mensile, determinazione della retribuzione dovuta per festività, 13ma, ferie e altro; 
Dichiarazione di fine anno:  predisposizione della dichiarazione di fine anno dei redditi corrisposti al lavoratore;
Pratiche di fine rapporto lavoro:   determinazione periodo di preavviso, compilazione ed invio comunicazione di fine rapporto di lavoro ad INPS, INAIL e Centro per l'Impiego;
T.F.R.: calcolo del TFR e delle altre competenze di fine rapporto (ratei 13ma, indennità ferie non godute ecc.);
Conciliazione controversie: assistenza in commissione di conciliazione sindacale per eventuali controversie;

Le famiglie che si avvalgono di collaboratori (quali, per esempio, colf, badanti e baby-sitter) trovano un valido aiuto nella FEDER.CASA, Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico, costituita per perseguire la finalità di rappresentare e tutelare la categoria dei datori di lavoro dei collaboratori familiari.

Alla FEDER.CASA aderiscono i singoli datori di lavoro domestico tramite le sedi territoriali diffuse sull’intero territorio nazionale.

La FEDER.CASA, a norma dello Statuto, opera al fine di portare all’attenzione dell’opinione pubblica e delle Istituzioni le problematiche inerenti il settore anche in relazione agli sviluppi sociali della famiglia, attualmente in profonda evoluzione.

Lo sviluppo dell’Associazione e la sua storia sono profondamente legati e condizionati dalle modifiche strutturali che hanno avuto luogo nella società italiana dalla fine della Seconda guerra mondiale ad oggi. In questo arco di tempo, è, infatti, aumentata in modo esponenziale la necessità degli italiani di rivolgersi al mercato del lavoro per organizzare la gestione della propria famiglia in modo compatibile con l’ingresso delle donne nel mondo del lavoro e con l’aumento di una popolazione anziana bisognosa di cure. Inoltre, l’impossibilità pubblica di sostenere la famiglia nell’assistenza di bambini, anziani e non autosufficienti ha comportato lo sviluppo del così detto “welfare fai da te”, facendo crescere sempre più i ranghi di coloro che diventano datori di lavoro domestico in quanto hanno necessità di avere alle proprie dipendenze collaboratori domestici, quali baby-sitter, colf, badanti ecc.

A tale scopo la FEDER.CASA attua ogni attività utile al riconoscimento della funzione sociale del rapporto di lavoro domestico nell’ambito delle famiglie che necessitano di assistenza sia generica che qualificata, ad anziani, a minori, o comunque a soggetti non autosufficienti.

La FEDER.CASA partecipa, di diritto, alla stipula del contratto collettivo di lavoro a livello nazionale con la CONF.S.A.L. di cui fa parte.

La FEDER.CASA è componente di organismi partecipativi previsti da norme di legge e/o contrattuali collettive, sia nazionali che territoriali facendo parte, in particolare, delle commissioni di conciliazione esistenti pressi le Direzioni provinciali del lavoro, nonché di quelle istituite in sede sindacale.

La FEDER.CASA, per le materie di competenza, coopera con i Ministeri, partecipa alle Commissioni parlamentari di Senato e Camera.

INPS - I nuovi servizi on line

i nuovi servizi. senza fare la fila e i nuovi sistemi di pagamento

Scarica il file in allegato contenente la brochure dell'I.N.P.S. relativa ai nuovi servizi on line sulle modalità d'assunzione , sulle modifiche del rapporto di lavoro, che non possono più essere presentate allo sportello, nonchè sulle modalità di pagamento dei contributi previdenziali.

Opuscolo Colf Opuscolo Colf [4.152 Kb]

Agevolazioni fiscali Colf e Badanti

n seguito all’iscrizione, l'Inps provvede ad aprire una posizione assicurativa in favore del lavoratore domestico ed invia al datore di lavoro un blocchetto di bollettini di conto corrente postale per il versamento dei contributi dovuti. 
Il contributo è legato alla paga effettiva oraria. 
Gli elementi che compongono la paga oraria sono:

  • la retribuzione oraria di fatto concordata tra le parti;
  • il valore convenzionale del vitto e alloggio, ripartito in misura oraria.
  • la tredicesima mensilità (gratifica natalizia) ripartita in misura oraria;

 Esempio: 
retribuzione oraria concordata = € 8,00 per 30 ore a settimana su 6 gg lavorati con vitto e alloggio 
Indennità di vitto e alloggio 2010 = 4, 93 euro Quota oraria: 4, 93 x 6 gg : 30 ore = 0,986 
Quota oraria di 13^ = (8 + 0,986) : 12 = 0,748 
RETRIBUZIONE ORARIA EFFETTIVA -> 8,00 + 0,986 + 0,748 = 9,73 € 
La retribuzione oraria effettiva va indicata sempre, anche nel caso si versi il contributo corrispondente alla 4^ fascia.

 

Se l'orario di lavoro non supera le 24 ore a settimana, il contributo orario è commisurato a tre diverse fasce di retribuzione; se l'orario di lavoro è di almeno 25 ore settimanali, il contributo è fisso per tutte le ore retribuite. 

CAF CONFSAL Feder.casa

Centro Assistenza Fiscale

Associazione Consumatori

associazione consumatori

Patronato INPAS CONFSAL

Patronato INPAS CONFSAL

FESICA CONF.S.A.L.

FESICA ROMA
FEDER.CASA ROMA

Sito Nazionale della FEDER.CASA CONFSAL

FEDER.CASA ROMA